Il Fiacre n.9 - n. 4 (Aljon, 12.08)

Il Fiacre n.9
Editore: Aljon editrice
Data uscita: dicembre 2008 - numero 4
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

DE HUMANI CORPORIS FABRICA

 
Localizzate le lesioni sul corpo bianco e l'abito
al culmine si rompeva. Il volto
era rimasto quello – solo come
passato
dentro una gran
meraviglia
– e filtrava
sulle guance una luce, come
filamenti di sole tra le dita
di una che abbia appena
sofferto e resti ancora
un poco in posizione di difesa e dal suo volto sgorghi
ancora
il sale delle lacrime confuso
a una strana gioia.
 
Ma erano due fiori senza sangue i ragazzi
nel campo bello: lei
immacolata neve
nelle sue mani e chiara
volontà di sapere
perché mi hai voluta
e abbandonata
tra rappresentazioni di giardini
nativi – e se dopo
aver fatto il mio nome
mettendo la tua firma
si freddava la mano: dalla bava
d'inchiostro azzurro io capisco
il tremito di tutta la persona
che desiderava da sola
se devo andare vado
nei richiami
del fiume con le scarpe giallo oro.
 
Roma, 8 maggio 2007
Cerca nel sito

Eventi