Rosselli Amelia (25.3.18)

Amelia Rosselli: la gabbia d’acciaio dei lapsus, la “nota sospesa” a fine verso, l’uso diverso dello shock in lei e in Alda Merini, la slogatura di una lingua apolide e perduta, ricomposta in testi inimitabili come vasi kintsugi. infine, il crollo del palco di Castelporziano e i “Poeti in gara” di Giorgio Weiss a Rai1 negli anni Ottanta (disegno di Maria Grazia Calandrone)

ascolta

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca nel sito

Eventi