Elogio della incompiutezza: Ortona, Pagliarani (4.9.10)

qui si parte da Appio Latino di Giorgio Ortona per parlare della zona grigia in Primo Levi e, sempre in ambiente urbano, si leggono Petrollo e un inedito di Elio Pagliarani, si ricorda Giuliano Manacorda e si lancia il numero di settembre di Satisfiction, approfittandone sfacciatamente per parlare del grande Marcos Ana


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca nel sito