Spiaggia in poesia (16.12.18)

dal malmostoso ultimo Montale allo slancio di Vittorio Sereni verso il mare che gli interrompa il canto, all’ipocrisia dell’alta società nella Spiaggia di Lattuada all’eversione di Alfonsina Storni, per finire con l’inedito a sorpresa 

ascolta

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca nel sito