RaiRadio3: "Qui Comincia..." 9.2010 / 1.2019

Eliot (11.3.18)

l’ansia della dissoluzione del San Narciso di Eliot, un poeta che lancia grida di allarme sul futuro dell’uomo, per custodire quanto di umano c’è in noi – fino alla poesia filosofica, alla meditazione sul tempo dei Quattro quartetti come uno spirito che brucia e brucia o un gatto che medita il suo vero Nome

ascolta

Ada Negri (10.3.18)

"Le Solitarie", donne indipendenti e desideranti dei primi del Novecento e i mostri d’acciaio della fabbrica in Ada Negri, ribelle "maestrina proletaria" rimossa dalla nostra letteratura a causa della sua amicizia con Mussolini protofascista

ascolta

D'Annunzio Gabriele (4.3.18)

Gabriele D'Annunzio, il musicale dizionario del Novecento, che in poesia sa far cantare anche il fango e viene imitato da Mussolini nella retorica e nelle posture, ma non certo nella tensione all'assoluto che è la poesia. l'alter-ego Sperelli del Trionfo della morte, che odia quella che ama proprio perché la ama e vive la naturale dipendenza amorosa come prova della propria infermità di spirito. infine, l'ambigua occupazione di Fiume

ascolta

Pasolini e le donne (3.3.18)

il controverso rapporto tra Pasolini e le donne, prendendo a campione tre figure cardinali: la madre, adorata carceriera, Elsa Morante, stimolante e impietoso alter-ego e Patrizia, antagonista definitiva, colei che possiede “il genio della banalità”

ascolta

 

libertà! (5.11.17)

la paura che abbiamo della libertà, nell’invettiva di Gadda contro il popolo italiano imbambolato da Mussolini – e nella poesia di Nelson Mandela: "siamo fatti per risplendere come bambini". il ripensamento di Adorno: la poesia dopo Auschwitz non è barbarie, ma un diritto. Kavanagh, irriso per la propria innocenza, comprende che l’amore è una porta d’accesso sul mondo. infine Musil e la rivoluzione della bellezza: la poesia ci aiuta a capire dove sono le trappole che ci impediscono di essere liberi

ascolta

poesia e natura (4.11.17)

poesia e natura, da Virgilio a Montale. la volontà di vivere della natura ci commuove. Campana e Ungaretti, diversamente immersi nella pampa e nell’acqua de I fiumi, mentre Pascoli e Dickinson osservano il mondo pensando, le spighe come parole tra i denti del mietitore. infine Goethe, il suo augurio festoso di gioia a chi tanto lo ama. non pensare, guarda!

ascolta

comizi d'amore (29.10.17)

come conciliare il nostro mondo interiore, il nostro desiderio di libertà e dolcezza, con la convenzionalità del "reale"? tre poeti (Pasolini, Szymborska e Rilke) e un regista (Sokurov) rispondono

ascolta

Brodskij Iosif (28.10.17)

Iosif Brodskij: un poeta non ha niente da chiedere a chi lo accusa di essere un parassita – mentre lui, attraverso l’odore delle alghe, ci porta dentro l’odore dell’origine della vita, delle cose che certamente esistono senza che il poeta le canti – ma l’estetica è la madre dell’etica, dunque conviene essere vigili, affinché la bellezza non ci abbandoni

ascolta

Altri articoli...

  1. poeti che abbracciano il mondo (22.10.17)
  2. Mandel'stam Osip (21.10.17)
  3. poesia e gioia (15.10.17)
  4. Cappello Pierluigi (14.10.17)
  5. la notte in poesia, da Alcmane a Sereni (8.10.17)
  6. Caproni Giorgio (7.10.17)
  7. l'addio nella poesia contemporanea e un abbraccio poetico ai bambini che tornano a scuola (1.9.17)
  8. Libri in viaggio (25.8.17)
  9. Dickinson Emily (24.8.17)
  10. MIGRATIONS (18.8.17)
  11. TARKOVSKIJ padre e figlio (10.8.17)
  12. Ritsos Ghiannis (3.8.17)
  13. "Effetto notte" e Sanguineti: sequenza (4.6.17)
  14. Szymborska e Miyazaki: incanto (3.6.17)
  15. Pasolini e Flaiano (5.3.17)
  16. gli scrittori e la guerra: Pasternak, Bassani, Marcos Ana, Vallejo (4.3.17)
  17. Amore (26.2.17)
  18. vicini di casa: i migranti e la rotta balcanica (25.2.17)
  19. Breton, Brancusi, Moresco, Benadduce: la libertà di Orfeo (19.2.17)
  20. Zorba il greco / Zalongo (18.2.17)
  21. Mafai, Caproni, Mandel'stam (12.2.17)
  22. Nella Nobili e la poesia vista dai filosofi: Platone, Sartre, Adorno (11.2.17)
  23. Sicari, Cronenberg: dall'universo nudo (5.2.17)
  24. Szymborska: un disincantato stupore (4.2.17)
  25. il silenzio perfetto dell'amore: Stanescu e "Ferro 3" (19.12.15)
  26. Buzzati, Attar: Layla (11.12.15)
  27. Rodari, Gualtieri, Tim Burton: l'intruso (10.12.15)
  28. la tregua di natale: Eliot (9.12.15)
  29. Anna Magnani: il materno materno (8.12.15)
  30. Pasternak, Bresson: l'asino santo (7.12.15)
  31. Pessoa, frammenti di (29.11.15)
  32. i desideri degli altri: il queer (22.11.15)
  33. Magritte, Barthes: alba elettrica (21.11.15)
  34. il bacio delle stelle (15.11.15)
  35. le galassie gemelle (14.11.15)
  36. Campo, Mansfield, Pozzi: da questa luminosa lontananza (26.9.10)
  37. Le flapper girls degli anni ruggenti e la donna-cosa di Lispector (25.9.10)
  38. Porta, Nancy, Caproni: con gli occhi di un bambino (19.9.10)
  39. Fernanda Pivano si modifica ma continua (18.9.10)
  40. La felice felicità domestica: Shrek e Tolstoj (12.9.10)
  41. Allende e Rilke: presenza dell'Assente (11.9.10)
  42. Boccaccio, Pasolini: la sposa nuda (5.9.10)
  43. Ortona, Pagliarani: elogio dell'incompiutezza (4.9.10)
Cerca nel sito