RaiRadio3: "Qui Comincia..." 9.2010 / 12.2019

D'Annunzio Gabriele (4.3.18)

Gabriele D'Annunzio, il musicale dizionario del Novecento, che in poesia sa far cantare anche il fango e viene imitato da Mussolini nella retorica e nelle posture, ma non certo nella tensione all'assoluto che è la poesia. l'alter-ego Sperelli del Trionfo della morte, che odia quella che ama proprio perché la ama e vive la naturale dipendenza amorosa come prova della propria infermità di spirito. infine, l'ambigua occupazione di Fiume

ascolta

Pasolini e le donne (3.3.18)

il controverso rapporto tra Pasolini e le donne, prendendo a campione tre figure cardinali: la madre, adorata carceriera, Elsa Morante, stimolante e impietoso alter-ego e Patrizia, antagonista definitiva, colei che possiede “il genio della banalità”

ascolta

 

libertà! (5.11.17)

la paura che abbiamo della libertà, nell’invettiva di Gadda contro il popolo italiano imbambolato da Mussolini – e nella poesia di Nelson Mandela: "siamo fatti per risplendere come bambini". il ripensamento di Adorno: la poesia dopo Auschwitz non è barbarie, ma un diritto. Kavanagh, irriso per la propria innocenza, comprende che l’amore è una porta d’accesso sul mondo. infine Musil e la rivoluzione della bellezza: la poesia ci aiuta a capire dove sono le trappole che ci impediscono di essere liberi

ascolta

poesia e natura (4.11.17)

poesia e natura, da Virgilio a Montale. la volontà di vivere della natura ci commuove. Campana e Ungaretti, diversamente immersi nella pampa e nell’acqua de I fiumi, mentre Pascoli e Dickinson osservano il mondo pensando, le spighe come parole tra i denti del mietitore. infine Goethe, il suo augurio festoso di gioia a chi tanto lo ama. non pensare, guarda!

ascolta

comizi d'amore (29.10.17)

come conciliare il nostro mondo interiore, il nostro desiderio di libertà e dolcezza, con la convenzionalità del "reale"? tre poeti (Pasolini, Szymborska e Rilke) e un regista (Sokurov) rispondono

ascolta

Brodskij Iosif (28.10.17)

Iosif Brodskij: un poeta non ha niente da chiedere a chi lo accusa di essere un parassita – mentre lui, attraverso l’odore delle alghe, ci porta dentro l’odore dell’origine della vita, delle cose che certamente esistono senza che il poeta le canti – ma l’estetica è la madre dell’etica, dunque conviene essere vigili, affinché la bellezza non ci abbandoni

ascolta

poeti che abbracciano il mondo (22.10.17)

l’orgoglioso lamento d’amore di Garcia Lorca, il narcisismo benigno dei poeti che abbracciano il mondo spiegato da Edoardo Albinati. Franco Loi, Come mi piace il mondo! Seferis: la poesia è un atto di fiducia. Callimaco che esorta a trasportare solo sentimenti originari, come le api: i poeti rendono il mondo meno solo

ascolta

Mandel'stam Osip (21.10.17)

Osip Mandel'stam, il poeta che subisce la condanna e anche la clemenza di Stalin: poeta, ovvero "ingegnere dell'anima umana", secondo lo stesso Stalin, un testimone della bellezza del mondo nonostante tutto, ci porta nella bottega di un barbiere e nell'aria di festa che vede dal suo esilio a Voronez. perchè la poesia è "gioia del divenire", tanto più intensa quanto più arrendevole

ascolta

Altri articoli...

  1. poesia e gioia (15.10.17)
  2. Cappello Pierluigi (14.10.17)
  3. la notte in poesia, da Alcmane a Sereni (8.10.17)
  4. Caproni Giorgio (7.10.17)
  5. l'addio nella poesia contemporanea e un abbraccio poetico ai bambini che tornano a scuola (1.9.17)
  6. Libri in viaggio (25.8.17)
  7. Dickinson Emily (24.8.17)
  8. MIGRATIONS (18.8.17)
  9. TARKOVSKIJ padre e figlio (10.8.17)
  10. Ritsos Ghiannis (3.8.17)
  11. "Effetto notte" e Sanguineti: sequenza (4.6.17)
  12. Szymborska e Miyazaki: incanto (3.6.17)
  13. Pasolini e Flaiano (5.3.17)
  14. gli scrittori e la guerra: Pasternak, Bassani, Marcos Ana, Vallejo (4.3.17)
  15. Amore (26.2.17)
  16. vicini di casa: i migranti e la rotta balcanica (25.2.17)
  17. Breton, Brancusi, Moresco, Benadduce: la libertà di Orfeo (19.2.17)
  18. Zorba il greco / Zalongo (18.2.17)
  19. Mafai, Caproni, Mandel'stam (12.2.17)
  20. Nella Nobili e la poesia vista dai filosofi: Platone, Sartre, Adorno (11.2.17)
  21. Sicari, Cronenberg: dall'universo nudo (5.2.17)
  22. Szymborska: un disincantato stupore (4.2.17)
  23. il silenzio perfetto dell'amore: Stanescu e "Ferro 3" (19.12.15)
  24. Buzzati, Attar: Layla (11.12.15)
  25. Rodari, Gualtieri, Tim Burton: l'intruso (10.12.15)
  26. la tregua di natale: Eliot (9.12.15)
  27. Anna Magnani: il materno materno (8.12.15)
  28. Pasternak, Bresson: l'asino santo (7.12.15)
  29. Pessoa, frammenti di (29.11.15)
  30. i desideri degli altri: il queer (22.11.15)
  31. Magritte, Barthes: alba elettrica (21.11.15)
  32. il bacio delle stelle (15.11.15)
  33. le galassie gemelle (14.11.15)
  34. Campo, Mansfield, Pozzi: da questa luminosa lontananza (26.9.10)
  35. Le flapper girls degli anni ruggenti e la donna-cosa di Lispector (25.9.10)
  36. Porta, Nancy, Caproni: con gli occhi di un bambino (19.9.10)
  37. Fernanda Pivano si modifica ma continua (18.9.10)
  38. La felice felicità domestica: Shrek e Tolstoj (12.9.10)
  39. Allende e Rilke: presenza dell'Assente (11.9.10)
  40. Boccaccio, Pasolini: la sposa nuda (5.9.10)
  41. Ortona, Pagliarani: elogio dell'incompiutezza (4.9.10)
Cerca nel sito