RaiRadio3: "Qui Comincia..." 9.2010 / 12.2019

le galassie gemelle (14.11.15)

ascolta

la mia droga si chiama Beatrice (anche perché mi spiega le macchie lunari come espressioni della gioia) e mi spinge a varcare le colonne d'Ercole della così detta realtà, verso i movimentati notturni di Van Gogh. e Oltre.

Campo, Mansfield, Pozzi: da questa luminosa lontananza (26.9.10)

qui si parla di Cristina Campo, di Katherine Mansfield e di Antonia Pozzi: benvenute, signore!!
 

Le flapper girls degli anni ruggenti e la donna-cosa di Lispector (25.9.10)

qui si parla degli Anni Venti aprendo il guardaroba di una signora torinese e passando per l'Aria di Carlo Levi e per quella che facevano le gonne delle "flapper girls" per analizzare le contraddizioni del decennio che porterà al nazismo con l'aiuto della sospensione della miseria ne Il monello di Chaplin e in Lulù di Pabst, per finire nella non-storia della donna-cosa ne La passione secondo GH di Clarice Lispector, passione della infernale neutralità di Dio dentro la morte ottusamente indifferente, infinitamente povera, di una blatta


Porta, Nancy, Caproni: con gli occhi di un bambino (19.9.10)

qui si viaggia con gli occhi dei bambini dalla Foresta Amazzonica al Nepal e nelle parole di Antonio Porta sull'insegnamento della poesia ai bambini e nel Noli me tangere di Cristo, il sottrarsi rovesciato da Nancy e Caproni in massima presenza, perché il corpo fatto dalla materia celeste della scomparsa è infinito come la scomparsa


Fernanda Pivano si modifica ma continua (18.9.10)

qui si parla dei diari di Fernanda Pivano e approfittando della sua lunga e bella vita si incontrano Bob Dylan, Philip Dick, la piccola macchina traumatizzata in "A.I." di Spielberg, si parla della vecchiaia giovane nel filosofo Jullien e del perentorio messaggio al potere di Pierluigi Cappello, premio Viareggio 2010 per la poesia


La felice felicità domestica: Shrek e Tolstoj (12.9.10)

qui si parla di Shrek e della sua felicità domestica, della felicità domestica fino all'uxoricidio in Tolstoj, della fuga bellissima e vera di Chris in Into the wild di Sean Penn, della cosa perduta e del passaggio d'anima nei giocattoli e dello stare nelle cose di Peppino Impastato, che voleva sgretolare con una risata il potere della paura di Shrek-Badalamenti


Allende e Rilke: presenza dell'Assente (11.9.10)

qui si parla delle Torri gemelle, di Allende e di Srebrenica e di tutte le possibili resurrezioni umane: dai cantieri su via del Muro Torto ai video di Bill Viola alla chiusa delle Elegie Duinesi di Rainer Maria Rilke


Boccaccio, Pasolini: la sposa nuda (5.9.10)

qui si parte dalle Storie di Gualtieri e Griselda del Pesellino par raccontare la favola del Boccaccio e le nudità della sposina Maggio nel Racconto del mercante di Chaucer portato sugli schermi da Pasolini e si riproducono le parole di Pasolini sulla realtà del corpo usando esse anche come ponte per lanciare un appello per la salvezza di Sakineh e commentare il recente dibattito sui neo-barbari tra Baricco e Scalfari


Cerca nel sito