Gabbiani in poesia (23.12.18)

la scrittura come metempsicosi. dalla prima notte di nozze di una giovanissima coppia a Chesil Beach di Ian McEwan ai gabbiani di Jack Spicer all’innocentissima Nina di Anton Cechov, per chiudere con l’inedito finale a sorpresa, scelto fra quelli inviati dai poeti in ascolto

ascolta 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca nel sito